Sagra dell’Olio e dell’Oliva Nocellara del Belice

 | 20 Gen, 2024

Le novità “succulente” sull’olio extravergine d’oliva non sono mai abbastanza per chi apprezza questo prezioso ingrediente. Per questo nascono spesso eventi dedicati localmente all’EVO di un territorio, come è accaduto nel nostro Belice. È stata inaugurata a novembre 2023 la I edizione della Sagra dell’olio e dell’oliva Nocellara del Belice (Belìce nella grafia classica); una manifestazione ricca di opportunità per conoscere meglio questi prodotti.

Storia e Origine della Sagra

Prima di parlare della sagra, è utile una panoramica storica sulla Nocellara del Belice, una cultivar di ulivo dalle origini molto antiche – presente in Sicilia dal tempo dei greci. Viene identificata principalmente nella Valle del Belice, una zona siciliana compresa tra le province di Palermo, Agrigento e Trapani.
Ne nascono prodotti pregiati, considerati dalla UE con due denominazioni DOP: una per l’oliva Nocellara (1998) e un’altra per l’olio d’oliva Nocellara (2004). Le olive, sia verdi che nere, sono importanti sia per il consumo a tavola sia per la produzione di EVO.

L’origine della Sagra è proprio questa, dare ancora più importanza a questa varietà di ulivo, ai suoi frutti e all’EVO che se ne ricava.

La rilevanza delle olive e dell’olio extravergine Nocellara è fondamentale come eccellenza del territorio siciliano, e sicuramente era ora di valorizzare questi prodotti con un evento dedicato.

La Sagra dell’Olio e dell’Oliva Nocellara del Belìce si è svolta dal 3 al 5 novembre 2023 a Campobello di Mazara (Trapani), organizzata dall’amministrazione comunale come un vero e proprio Nocellara Expo.

Eventi della Sagra Nocellara Expo

Il Nocellara Expo ha riscosso subito successo, grazie ad un’ampia partecipazione del pubblico e un’adesione notevole degli espositori. Ben 17 aziende agricole hanno partecipato con entusiasmo alla Sagra dell’Olio e dell’Oliva Nocellara del Belìce, apportando le loro specificità. Oltre alle aziende agricole partecipanti, erano presenti anche i rappresentanti di diverse associazioni campobellesi interessate a questo evento. Dall’Associazione Arcadia, partner attivo della Sagra, alle realtà locali come la Pro Loco Costa di Cusa, le associazioni Raggio di Sole e Gandhi, fino al coinvolgimento dell’I. C. Pirandello – S. Giovanni Bosco.
L’iniziativa ha coinvolto diversi comuni della Valle del Belice interessati alla produzione di questa varietà, con diverse attività.

Il programma è stato previsto in più giornate, durante le quali si sono organizzate attività culturali, visite guidate ai frantoi locali e al “villaggio gastronomico” dove ogni azienda agricola poteva esporre i propri prodotti agroalimentari per la degustazione e l’acquisto.

Una particolarità sono stati i “cooking show”, le esibizioni gastronomiche dove si potevano osservare i tanti usi delle olive e dell’olio Nocellara in cottura – oltre alle tante bontà tipiche del territorio come pane, vino, conserve, etc.

Riguardo ai particolari del programma, nella Sagra dell’Olio e dell’Oliva Nocellara del Belìce sono state organizzate diverse opportunità per conoscere meglio la cultura e le proprietà della pianta protagonista. Ne elenchiamo alcune, considerando la loro importanza.

  • La mostra Sua Eccellenza Nocellara del Belice: esposizione degli oli e delle olive prodotte e confezionate dalle aziende locali.
  • Convegno Olio nostro con l’intervento di referenti dell’Associazione Città dell’Olio e del Consorzio di tutela IGP Sicilia.
  • TrenOlio: visite guidate con il trenino presso frantoi e aziende del territorio campobellese.
  • Pane, olio e… esperienze sensoriali e didattiche a cura dell’Associazione Città dell’Olio;
  • Cooking show con lo chef Beppe Giuffré.
  • Degustazione di prodotti tipici, giochi per bambini, spettacoli itineranti, etc.

L’Impatto Culturale ed Economico della Sagra

Nella cultura locale questa Sagra è un’importante novità, che può influire sull’intera regione. La varietà di olio che deriva dalle olive Nocellara del Belice, veramente molto apprezzata, possiede un ruolo essenziale nella cultura locale che andava esaltato a dovere.
Oltre a contribuire all’economia locale, gli uliveti di Nocellara rappresentano un patrimonio campobellese unico e un’attrazione turistica – per le bontà enogastronomiche che donano alla cucina tipica del territorio.

Per la comunità di quest’angolo di Sicilia, lo splendido profilo degli ulivi nel panorama da secoli rappresenta anche una risorsa economica. Se un tempo le olive e l’olio Nocellara erano il sostentamento per la popolazione e per il suo benessere, da diversi decenni l’impatto economico è aumentato con l’esportazione e la diffusione di questi prodotti dell’olivicoltura.

Una Sagra come quella del Nocellara Expo, può determinare un salto ancora più ampio verso la promozione e il successo dei prodotti a “marchio” Nocellara.

Olive da mensa e olio extravergine d’oliva DOP, già apprezzati in Italia e in tutto il mondo, che nelle edizioni successive potranno sempre più diffondersi presso il pubblico a livello regionale, nazionale e internazionale – con la giusta comunicazione.

Per visitare la Sagra dell’Olio e dell’Oliva Nocellara del Belice

Vuoi scoprire ancora meglio queste delizie? Vuoi assaggiare l’olio siciliano più genuino o le succulente olive Nocellara?

Tieniti pronto per la prossima edizione della Sagra nel 2024, i prodotti tipici ti aspettano nel territorio del Belice, insieme ai tanti produttori di olio ed olive da mensa.

Non mancheranno sicuramente le attività che hanno avuto successo, dalle degustazioni in frantoio o negli stand dello street food, fino alle esposizioni di artigianato locale, le esibizioni di musica dal vivo e l’intrattenimento pensato per grandi e bambini.

Sarà sempre a Campobello di Mazara? Arriveranno fresche news al momento giusto…