Cocktail innovativi con Olio Extravergine di Oliva

 | 3 Mag, 2024

Strano ma vero, un cocktail all’olio d’oliva è qualcosa di veramente unico! Già le olive sono un elemento fondamentale in molti drink, ma le rivisitazioni che includono l’olio creano degli effetti al palato ancora più sorprendenti.

Per questo l’EVO sta trovando sempre più spazio nel mondo dei cocktail, offrendo una nuova dimensione di sapori e consistenze. Aggiunge un tocco unico alle bevande, mescolando tradizione e innovazione.

Perché utilizzare l’Olio EVO nei Cocktail

I motivi sono legati sia al sapore sia alle proprietà benefiche di quest’olio.
Un drink che contiene olio extravergine d’oliva diventa veramente sofisticato, miscelando armoniosamente o per contrasto diversi ingredienti. Può catturare il palato con la ricchezza fruttata e delicata dell’EVO, che si intreccia alle note di sapore ben scelte.

In più, l’uso dell’olio EVO nei cocktail non è solo una questione di sapore, ma anche di benessere per l’organismo, grazie alle sue proprietà antiossidanti.

Questo ingrediente, in pratica, può aggiungere diversi vantaggi all’assaggio di un cocktail!

  • Profondità di sapore: arricchisce le note gustative del drink, morbide e intense.
  • Consistenza unica: crea un effetto che può essere vellutato, setoso e liscio nel bicchiere.
  • Benefici per la salute: rende disponibili le doti nutrizionali e i composti dell’EVO.

Selezione dell’Olio EVO

La scelta di quale olio d’oliva usare nel cocktail è fondamentale per garantire il successo della bevanda. Molto dipende dalle proprietà dell’EVO che può essere più fruttato, pungente, saporito o delicato, etc.). Per questo, bisogna considerare diversi fattori nella selezione dell’olio giusto!

Origine

Preferisci un olio extravergine d’oliva di alta qualità, possibilmente biologico e a denominazione di origine protetta. Solo le varietà più pregiate sono adatte al mondo della mixology.

Fruttato

Tra i migliori EVO per cocktail ci sono quelli che presentano note fruttate e delicate. Si abbinano bene con drink dolci o agrumati, nella miscelazione più sperimentale.

Intensità

Gli EVO più saporiti e dal tocco pungente, si sposano con bevande dal carattere forte, per combinazioni audaci. Possono creare un aroma e un sapore esuberanti.

Ricette di Cocktail con Olio EVO

Sempre più apprezzate, le ricette in cui l’olio d’oliva si amalgama agli altri ingredienti hanno ormai un posto speciale nella mixology. I bartender più famosi esplorano la possibilità di versare l’EVO nei liquori, oppure metterlo in infusione con erbe, fino a centellinare qualche goccia sulla superficie del cocktail. Insomma le possibilità di applicare l’olio d’oliva alle bevande è un mondo “in apertura”. Dopo il caffè, anche i drink vogliono avvantaggiarsi della sua consistenza morbida al palato. L’olio può essere usato per dare consistenza (texture) e un tocco provocante ad alcuni liquori, oltre che per smussare qualche nota aspra nei distillati.

Inoltre, si amalgama benissimo nei drink già guarniti con le olive, potenziando questa sfumatura oleata con qualche rivisitazione “strong”. Ecco alcune ricette per iniziare a sperimentare con l’olio EVO nei tuoi cocktail.

Martini Mediterraneo

Ingredienti

Gin, vermut secco, olio EVO, oliva verde per guarnire.

Preparazione

Miscela insieme gin e vermut con ghiaccio, aggiungi una goccia di olio EVO e guarnisci con un’oliva.

Margarita al Basilico e Olio EVO

Ingredienti

Tequila, succo di lime, sciroppo di agave, olio EVO, foglie di basilico.

Preparazione

In uno shaker, agita tutti gli ingredienti con ghiaccio. Filtra in un bicchiere ghiacciato e guarnisci con basilico fresco.

Old Fashioned Rivisitato

Ingredienti

Bourbon, sciroppo semplice, Angostura bitter, olio EVO.

Preparazione

Costruisci il cocktail direttamente nel bicchiere. Aggiungi un tocco di olio EVO e mescola delicatamente.

Consigli per la preparazione dei cocktail con olio d’oliva

Come abbiamo accennato, ogni ricetta si crea in modo diverso in base agli ingredienti e, quindi, ci sono differenti modi d’inserire l’EVO nelle bevande. Per questo possono essere utili dei consigli da bartender.

  • Emulsionare: agita bene per mescolare l’olio con gli altri ingredienti – in base alla ricetta puoi shakerare oppure girare con l’apposito cucchiaio lungo (bar spoon)
  • Dosaggio: usa l’olio con moderazione per non sovrastare gli altri sapori; bisogna sempre valutare il gusto degli alcolici o analcolici che compongono il cocktail.
  • Sperimentazione: non esitare ad usare l’EVO in modo creativo; puoi miscelare con diversi tipi di olio, assaggiare e decidere come trovare l’abbinamento perfetto.

L’EVO, ingrediente segreto nei drink per l’evoluzione del gusto

I cocktail con olio EVO rappresentano una frontiera affascinante nella mixology moderna. L’olio d’oliva è un ingrediente sempre più versatile, che può diventare il nuovo protagonista nelle creazioni dei barman più esperti.
Se sperimentare con questo ingrediente è un piacere per i mixologist, per gli ospiti del bar l’EVO può aprire la porta a nuove esperienze gustative. Combina il piacere di un buon drink ai benefici dell’olio di oliva, con un sapore inedito e indimenticabile.
Lasciati ispirare e lascia il segno: crea la tua firma nel mondo dei cocktail!

Articoli correlati

Olio d’oliva e benessere: un binomio perfetto

Olio d’oliva e benessere: un binomio perfetto

EVO e salute, una connessione storica nella dieta mediterranea! Se anticamente solo i popoli che si affacciano sul Mediterraneo conoscevano le doti salutari dell'olio d'oliva, oggi in tutto il mondo viene apprezzato per i suoi benefici. È diventato un simbolo di...

Gli usi dell’olio extravergine di oliva in cucina

Gli usi dell’olio extravergine di oliva in cucina

Nella nostra tradizione cucinare con l'olio d'oliva è la normalità, anche se in diverse regioni del Nord Italia e anche al di là delle Alpi, è un'abitudine più recente. Un'usanza che si rivela anche salutare, viste le proprietà dell'EVO, e che sta sempre più prendendo...